26 giugno 2017

Disdetta Assicurazione Auto o Moto e Trasferimento Polizza Rc: Come Procedere

Come disdire o trasferire l'assicurazione Rc auto e/o moto.
Grazie alla Legge Bersani e altre norme del settore assicurazioni è possibile passare la polizza Rc da un veicolo all'altro in caso di vendita o rottamazione; ma se non avete un'altra auto o moto si può disdire il contratto di polizza e ottenere il rimborso del premio dell'assicurazione Rc corrispondente al periodo di copertura non goduto ed ovviamente la disdetta della polizza rc è possibile anche per altri motivi, come per quasi ogni tipologia di contratto.

Trasferire l'assicurazione auto o moto ad un altro veicolo di cui si ha la proprietà - Come detto il trasferimento della polizza Rc è attuabile quando si non si ha più il possesso del mezzo perchè venduto o rottamato: in questo caso si può passare l'assicurazione ad un'altra auto o moto di cui si ha la proprietà che è priva della copertura assicurativa. Ovviamente la polizza deve essere in corso di validità e dovete avere la proprietà del nuovo veicolo, quindi l'acquisto deve essersi già perfezionato e conclusosi il passaggio di proprietà in caso di acquisto di auto o moto usata.

Ogni compagnia assicurativa può avere procedure proprie per il passaggio della polizza, ma in generale per trasferire l’assicurazione si deve andare negli uffici della compagnia o del proprio broker con il certificato e il contrassegno del vecchio veicolo già assicurato, la carta verde, la documentazione attestante la vendita o rottamazione del vecchio veicolo, l'esportazione definitiva all’estero, la cessazione definitiva della circolazione con conseguente restituzione della targa, ed ovviamente il libretto del veicolo nuovo da assicurare. Dato l'obbligo di home insurance (gestione on line dell'assicurazione) la compagnia deve mettervi a disposizione sul proprio sito la possibilità di fare o almeno iniziare la procedura.

trasferire o disdire l'assicurazione auto o motoLa norma sul mantenimento della classe di merito introdotta dalla Legge Bersani può essere sfruttata sia nel caso precedente (passaggio della polizza da un veicolo di cui non avete più la proprietà ad uno di cui avete la proprietà) ma anche se non volete cedere il veicolo, o comunque volete tenere la polizza ma avete un altro mezzo da assicurare precedentemente mai assicurato: dovete sospendere l'assicurazione ancora attiva, poi ne stipulate una nuova per la nuova auto/moto/altro mezzo, così manterrete la stessa classe di merito (la legge dice che si possono assicurare due veicoli dello stesso proprietario con la stessa classe di merito, purché la seconda auto non sia mai stata assicurata); quando poi vorrete di nuovo usare il vecchio mezzo potete riattivare la prima assicurazione, oppure trasferirla ad un altro veicolo che avrete preso.

Disdetta assicurazione auto o moto - La disdetta della polizza rc si può fare per due motivi principali:
  1. disdetta assicurazione per insoddisfazione del cliente verso la compagnia o la polizza: come per ogni contratto c’è un tempo limite, come le norme sui contratti in genere prevedono; il contratto di assicurazione può essere revocato dal contraente fino a quando non viene informato, secondo le modalità previste, che la compagnia ha accettato di stipulare la polizza, ovvero fino a che l'assicurazione non è ufficialmente attiva. Al cliente che chiede la disdetta si rimborsa l’importo pagato per il premio assicurativo ma non le spese di apertura del contratto.
  2. disdetta assicurazione per vendita, rottamazione o furto dell'auto o moto: in questo caso il contratto di polizza può venire rescisso in qualsiasi momento e l'assicurazione è annullata, ogni obbligo decade, viene rimborsato al cliente la quota di premio relativa ai giorni di copertura che mancherebbero alla scadenza naturale (per maggiori dettagli su un fattore particolare: Rottamazione auto e assicurazione, cosa fare)
Ovviamente stiamo parlando del caso di polizza ancora in corso, in quanto essendo stato abolito il tacito rinnovo dell'assicurazione nel 2013, si considera disdetta automaticamente al termine del periodo stabilito se il cliente non dà esplicita conferma che vuole rinnovare (vale solo per le polizze rc auto/moto, non per le polizze vita, casa...)

ATTENZIONE: per le garanzie accessorie dell'assicurazione, che possono essere stipulate con contratto a sè, non è stato formalmente abolito il tacito rinnovo quindi è meglio esplicitare alla compagnia che non si intende rinnovare (magari perchè si passa alla concorrenza, ma il motivo non è rilevante).

Per disdire l'assicurazione si deve inviare alla compagnia una raccomandata A/R; comunque sul contratto di polizza sono indicati i tempi ed i modi accettati dalla compagnia.