23 maggio 2017

Assicurazione per Animali Domestici: Quando e Come Stipularla, Tipologie delle Polizze

Polizze per animali domestici: tutele, come recuperare parte dei costi sostenti per le loro cure, quando e perché sono obbligatorie.
Le compagne assicurative propongono assicurazioni pensate apposta per gli animali, le quali servono a tutelare i proprietari sia da eventuali danni causati ad altri sia per coprire le spese veterinarie e per curare dalle malattie gli animali domestici. Come stabilito dalla legge i proprietari di animali domestici sono sempre responsabili dei danni che l'animale può causare sia quando è sorvegliato sia quando si smarrisce o sfugge al controllo: l'assicurazione per animali domestici mette quindi al riparo da eventuali spese impreviste in caso di danni provocati a terzi.
Le polizze per cani in alcuni casi sono obbligatorie per legge, difatti per alcuni cani, ma solo in casi particolari, si deve sottoscrivere un'assicurazione. In questa guida scopriamo quali sono questi casi particolari, come stipulare una polizza per animali domestici e quali tipologie sono disponibili.

Polizza per animali domestici, quando è obbligatoria? Le assicurazioni per animali domestici non devono più essere stipulate dai proprietari di alcune razze di cani: questo era previsto in un'Ordinanza del 27 agosto 2004, nella quale si individuavano razze pericolose, ma è stata modificata radicalmente con una seconda Ordinanza. Difatti non esistono razze di cani più pericolose di altri, ma cani aggressivi la cui aggressività è causata da un'educazione sbagliata o da una cattiva gestione da parte del padrone. Nell'Ordinanza del 6 agosto 2013 si delega a veterinari e medici del pronto soccorso l'obbligo di segnalare cani aggressivi o mordaci in seguito a lesioni causate da questi animali o nel momento in cui riscontrano questi difetti caratteriali, di conseguenza il proprietario del cane viene iscritto in un'apposito registro e viene obbligato a stipulare una polizza per animali domestici a copertura dei danni causati a terzi.

Assicurazioni per cani e gatti, quali e quante tipologie esistono? Oltre alle polizze contro gli eventuali danni causati dagli animali domestici ad altre persone, esistono anche le assicurazioni che prevedono un rimborso per le spese veterinarie, per la loro cura e quelle combinate, le quali garantiscono al proprietario dell'animale una copertura in entrambi i casi.
  • Polizze sanitarie per animali: ne esistono di diversi tipi a seconda del premio e della tutela scelte, solitamente alcune coprono i costi per interventi chirurgici, malattia, esami clinici, e il premio di polizza costa da poche decine di euro all'anno in su. Sono previste alcune limitazioni ed esclusioni per razze ritenute più soggette a malattie, per animali soggetti a condizioni di rischio in quanto sopra un certo limite di età o perché colpiti da malanni prima della stipula dell'assicurazione
  • Assicurazioni per animali per la responsabilità civile verso terzi: queste polizze sono le più diffuse nel nostro paese e alcuni proprietari potrebbero averne già stipulata una senza quasi saperlo, difatti l'assicurazione del capo famiglia può includere gli animali domestici tra i membri della famiglia. Nel caso in cui si fosse stipulata questa polizza e il cane o il gatto non siano inclusi, è possibile estendere la copertura pagando un sovrapprezzo. Il costo del premio di polizza è di circa cento euro l'anno e offre una copertura economica il cui risarcimento arriva fino ai 5mila euro: la presunta aggressività dell'animale o la mole possono incidere sul premio da versare, meglio quindi valutare più polizze presenti sul mercato prima di stipularne una qualsiasi
    Il premio di polizza per un'assicurazione animali domestici mista può essere elevato
  • Polizze animali domestici con formula due in uno: in questo caso si ottiene una doppia copertura sia dalle spese veterinarie sia dai danni provocati a terzi. Sono convenienti in quanto hanno una copertura assicurativa più ampia se paragonate alla somma di due assicurazioni simili, inoltre possono includere servizi aggiuntivi per la copertura da problemi sanitari o un’assistenza attiva 24 ore su 24 in caso di ricerca e recupero dell’animale domestico smarrito. Ovviamente il premio di polizza è più elevato rispetto alle altre formule, ma la copertura completa include anche eventuali danni causati mentre il proprietario è lontano dall'animale per lavoro o si trova in vacanza
Quindi oltre ad intervenire in caso di malattia dei nostri amici a quattro zampe, le diverse assicurazioni per animali domestici prevedono un rimborso per danni provocati ai vicini o a passanti mettendo in tal modo al riparo dagli imprevisti il proprietario del fedele e prezioso compagno.