22 maggio 2015

Assicurazione Auto Gratis e Legge Bersani: la Soluzione dell'IVASS

Con l'rc auto gratuita si perdono i benefici della Legge Bersani: le regole dell'IVASS - Le polizze auto gratis offerte con l'acquisto di un veicolo sono sicuramente interessanti in quanto permettono di risparmiare sull'assicurazione auto, ma l'acquirente e i familiari perdono sia la classe di merito ottenuta che la possibilità di ereditarla con i benefici previsti dalla Legge Bersani: quando si acquista un'autovettura nuova è possibile ereditare la classe di merito già ottenuta su un'altra automobile. L'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS) è intervenuto sul tema delle assicurazioni auto gratis, definendo un paio di regole destinate a risolvere il problema della perdita della classe di merito acquista o ereditata dagli assicurati. Finora sono in tutto sei le imprese di assicurazione che hanno offerto agli automobilisti un'assicurazione rc auto gratuita, ma solo tre non rilasciano al cliente, al termine del periodo gratuito, l'attestato di rischio o un attestato nel quale non è indicata la classe di merito di provenienza.

Le tre compagnie assicurative offrono un'assicurazione auto con formula tariffaria a franchigia e tramite libro matricola senza effettuare la corretta procedura che permette al cliente di ereditare la classe di merito con la Legge Bersani e di rimanere nella stessa classe di merito conquistata con anni di guida prudente.

Rc auto gratis: le proposte dell'IVASS per non perdere la classe di merito e la Legge BersaniL'anno scorso quasi 13.000 assicurati hanno stipulato un'assicurazione auto gratis con le tre compagnie finite sotto osservazione da parte dell'IVASS e nel frattempo una ha già interrotto l'offerta il 31 marzo; l'IVASS ha concluso l'indagine e ha presentato i risultati alle associazioni dei consumatori e all'ANIA, con le quali si è discusso di come risolvere la questione riguardante le polizze rc auto gratuite. In seguito a questi incontri sono state stabilite alcune regole che le compagnie assicurative devono seguire per eliminare gli effetti negativi sulla classe di merito acquisita o ereditata:
  • per quanto riguarda le assicurazioni gratis già scadute, le compagnie che hanno garantito il rischio durante il periodo di polizza gratuita, devono contattare gli assicurati che hanno perso la classe di merito e rilasciare lo stesso attestato di rischio a loro nome nel quale viene riportata la classe di provenienza (maturata precedentemente alla sottoscrizione dell'offerta); deve essere inoltre indicata la sinistrosità dell'assicurato negli ultimi 5 anni, periodo promozionale compreso. Mentre le compagnie assicurative a cui gli assicurati si sono rivolti, al termine del periodo di copertura gratis e ai quali è stato proposta un'assicurazione auto con tariffa bonus/malus, devono ripristinare la storia assicurativa del cliente e restituire gli eventuali sovrapprezzi pagati per il premio di polizza 
  • per quanto riguarda le assicurazioni gratuite ancora in corso, le compagnie che ha garantito il rischio durante il periodo di polizza gratuita devono consegnare ai clienti, alla scadenza, un attestato nel quale viene indicata la classe di merito di provenienza e gli eventuali incidenti causati dall'automobilista negli ultimi cinque anni (periodo di polizza gratis incluso), per garantire la linearità della storia assicurativa e i benefici della Legge Bersani
È possibile consultare il testo integrale del provvedimento sul sito web dell'IVASS disponibile in formato PDF, nel quale potete trovare ulteriori particolari e dettagli sulle soluzioni stabilite dall'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni e le istruzioni per i consumatori coinvolti nella controversa proposta commerciale con le mosse da seguire per risolvere la questione. Se volete potete contattare direttamente l'IVASS al numero verde 800 486 661 tra le ore 9 e le 13.30 dal lunedì al venerdì.

Nessun commento: