28 aprile 2016

Assicurazione Sanitaria e Rimborso: Compilare con Cura il Questionario Anamnestico

Assicurazione salute: non spetta nessun risarcimento qualora siano presenti omissioni nel questionario anamnestico della compagnia assicurativa - Quando si stipula un'assicurazione sanitaria per tutelarsi da malattie e infortuni è importante compilare con la massima attenzione il questionario sottoposto al cliente dalla compagnia assicuratrice: tramite questo documento si autocertifica il proprio stato di salute e la compagnia può decidere se procedere alla stipula del contratto.

Con il questionario anamnestico dell'assicurazione sanitaria si fornisce alla compagnia assicurativa il proprio quadro clinico quindi è importante che le informazioni contenute siano il più complete possibile. Infatti in base ai dati forniti la compagnia valuta se procedere con la normale stipula del contratto dell'assicurazione salute oppure, qualora il rischio sia elevato (ad es. cliente affetto da una grave patologia), può rifiutare la stipulazione o effettuarla proponendo condizioni diverse da quelle inizialmente pattuite.

Il cliente deve fornire dati veritieri e il più completi possibile riguardo il proprio stato di salute in quanto il codice civile decreta che in presenza di dichiarazioni infedeli o con riserve su episodi tramite i quali, nel momento in cui fossero stati noti, la compagnia assicurativa avrebbe potuto non stipulare il contratto dell'assicurazione salute alle stesse condizioni o a non concluderlo affatto, questa può richiedere l'annullamento del contratto di polizza: di conseguenza, in questi casi, all'assicurato non spetta alcun premio.


Assicurazione sanitaria e omissioni nel questionario

Assicurazione sanitaria e compilazione del questionarioUna sentenza del Tribunale di Ravenna ha deliberato che l'assicurato è tenuto a comunicare alla compagnia di essere nel caso portatore non solo delle malattie a lui note (o delle quali non può non essere a conoscenza), ma deve anche fornire dati dettagliati qualora siano presenti sintomatologie sospette riguardo la propria salute: tali dati sono infatti rilevanti al fine della valutazione del rischio da parte della compagnia assicurativa.

In sintesi chi è in procinto di stipulare una polizza sanitaria ha l'obbligo non solo di dichiarare tramite il questionario le malattie specifiche delle quali è pienamente consapevole, ma anche di fornire informazioni su eventuali sintomi sospetti. Sta poi alla compagnia decidere se i sintomi sono rilevanti ai fini della valutazione del rischio e alla stipula del contratto.
Ovviamente l'assicuratore non ha una sola possibilità: può decidere sia di annullare il contratto sia di cambiare o di mantenere uguali le condizioni previste dall'assicurazione sanitaria.

Nessun commento: