10 giugno 2016

Assicurazione Auto: Chi Paga per i Danni in Strada Provocati da Eventi Naturali o Buche?

Chi rimborsa per i danni causati da buche sulla strada o dai cedimenti del manto stradale? Quali garanzie accessorie garantiscono il risarcimento? - Se vi è capitato di danneggiare l'automobile a causa di una buca sulla carreggiata o avete assistito all'evento del 25 maggio 2016 che ha colpito il Lungarno Torrigiani facendo sprofondare circa venti auto sotto il manto stradale e vi siete chiesti se l'assicurazione auto di base basti per ottenere un rimborso, ebbene la risposta è negativa. Non è sufficiente aver sottoscritto la polizza Rca di base per essere rimborsati: vediamo quali sono le soluzioni per mettersi al riparo da tali eventi e chi deve pagare in caso di danneggiamenti in strada.

Quello citato non è l'unico caso di danneggiamenti provocati alle autovetture da eventi naturali o dovuti a negligenze (per quanto riguarda l'avvenimento di Firenze si è parlato di errore umano), infatti frane, smottamenti e crolli colpiscono fin troppo spesso, in particolar modo in autunno quando le piogge torrenziali si abbattono sul nostro Paese. In seguito a questi eventi si aprono anche delle buche sull'asfalto le quali possono causare non pochi danni ai veicoli: purtroppo chi viene colpito da questi imprevisti non può contare sulla sola Rc auto per ottenere un rimborso in quanto è necessario stipulare apposite garanzie accessorie.

Nei sopracitati casi il cittadino può comunque ottenere un rimborso dall'ente proprietario della strada così come previsto dal Codice della Strada (art.14, comma1): l'ente deve garantire la sicurezza dei veicoli e delle persone che transitano sulla carreggiata o sul marciapiede ed assumersi la responsabilità in caso di danneggiamenti. Gli enti proprietari delle strade nei centri abitati sono i Comuni, quindi chi non ha stipulato tutele aggiuntive sulla polizza auto deve chiedere un rimborso dei danni al Comune nel quale si è verificato l'evento, eccetto quei casi in cui venga individuato inequivocabilmente un diverso responsabile. Nel caso in cui il Comune o l'ente responsabile non voglia adempiere, il cittadino dovrà procedere per vie legali.

Assicurazione auto: quale garanzia accessoria stipulare in caso di danneggiamenti in strada?In ogni caso il procedimento è lungo e il rimborso potrebbe non arrivare in tempi ragionevoli (spesso purtroppo è più la regola che l'eccezione).

Allora quali garanzie accessorie si possono abbinare all'assicurazione auto per ottenere un risarcimento in tempi brevi? Premesso che questa scelta non esclude la richiesta di rimborso da effettuarsi presso l'ente proprietario della strada, la migliore tutela aggiuntiva per i suddetti imprevisti è la copertura dagli Eventi naturali o atmosferici, ma è poco gettonata; in alternativa si può abbinare la Kasko anche se non è sicuro che copra da ogni tipologia di imprevisto quale ad esempio il cedimento avvenuto a Firenze.
Meglio leggere attentamente il contratto prima di stipulare questa tipologia di garanzia accessoria in quanto fa lievitare non poco il premio di polizza.

In sintesi se volete essere sicuri di ricevere un risarcimento dalla vostra assicurazione auto in caso di imprevisti dovuti al maltempo, sottoscrivete la tutela Eventi atmosferici o naturali.

Nessun commento: