6 settembre 2017

Assicurazione Sanitaria: Come Funziona il Rimborso delle Spese Mediche, Casi Particolari

Rimborso spese mediche della polizza malattia e infortuni: formule, tutele assicurative, chi non può sottoscriverle, come funzionano.
Tra le tante assicurazioni facoltative stipulabili troviamo la polizza sanitaria la quale permette di accedere alle strutture mediche private con tempi più brevi e costi contenuti. Con le assicurazioni sanitarie si ottiene rimborso parziale o totale sulle spese sostenute in una clinica convenzionata, a seconda di quanto stabilito nel contratto di polizza; inoltre anche le spese per infortuni o malattia sono coperte dalle polizze sanitarie e vengono rimborsate interamente o in percentuale. Si possono trovare inoltre polizze infortuni che coprono dalle lesioni fisiche dovute a causa fortuita, violenta ed esterna. Ma quali casi coprono le assicurazioni sanitarie e infortuni? Quando possono essere stipulate? Quali sono i casi in cui si ottiene il rimborso?

La guida su queste polizze continua con le altre quattro parti: 1) Assicurazione Sanitaria e Rimborso: Compilare con Cura il Questionario Anamnestico  2) Assicurazioni Vita: Come Funzionano e Quali Sono  3) Detrazioni fiscali su polizze vita e infortuni 4) Assicurazioni Vita: Vantaggi Fiscali e Impignorabilità.

Assicurazioni sanitarie, tipologie e copertura. Le polizze sanitarie possono essere divise in tre diverse categorie: indennitarie, ovvero garantiscono all'assicurato un rimborso per ogni giorno di ricovero, per l'eventuale ingessatura dovuta a una frattura e per i giorni di convalescenza post-ospedaliera.; per invalidità permanente, in questo caso viene erogata una somma in base al grado di invalidità; infine le più diffuse ovvero le assicurazioni sanitarie a rimborso per le quali è previsto un risarcimento per le spese mediche sostenute per periodi di malattia o incidenti.

Con l'assicurazione sanitaria, oltre ai casi di malattia, si ottiene una copertura anche per i ricoveri in cliniche non convenzionate (private): il rimborso in questo caso è sempre in percentuale ed è pari al 70%-80% delle spese sanitarie sostenute.

Ricordiamo che queste polizze non prevedono rimborsi per le spese non garantite dalla sanità pubblica  e gli esami diagnostici preventivi non sono coperti e dovranno essere pagati dall'assicurato nella loro totalità (per questi esami si può ottenere comunque la detrazione fiscale del 19% in dichiarazione dei redditi se l'importo supera i 129,11€).

Polizza sanitaria, chi ne è escluso? Alcune persone non possono essere assicurate, sono escluse le malattie croniche quali la depressione, l'alcolismo, l'AIDS e la tossicodipendenza: se queste malattie dovessero presentarsi successivamente alla stipula del contratto per l'assicurazione sanitaria, l'assicurato perderà la copertura assicurativa.

Per alcune tipologie di attività professionali (per es. infermieri) è possibile stipulare la polizza infortuni estendibile anche al contagio da virus HIV.

Assicurazione infortuni, come funziona e cosa tutela? Oltre ai lavoratori esposti al rischio di contagio da HIV le polizze infortuni possono essere sottoscritte da chiunque voglia coprirsi da ferite, fratture e altre lesioni fisiche causate da eventi imprevisti, violenti ed esterni; la causa fortuita restringe il campo di applicazione di queste assicurazioni in quanto l'evento deve essere non evitabile o non prevedibile per ottenere un rimborso: ad esempio gli incidenti stradali non sono coperti in quanto sono considerati eventi prevedibili.

Come funzionanote le polizze sanitarieInoltre l'infortunio deve essere constatabile e le lesioni fisiche gravi: sono rimborsati i casi danni fisici tali da causare un'inabilità temporanea, un'invalidità permanente o la morte. Questo fa sì che il campo delle polizze assicurative infortuni, siano precluse a soggetti esposti a particolari rischi oppure più difficili da stipulare e gravate da particolari restrizioni, come nel caso di un atleta a livello agonistico.

Sono contemplati tra gli infortuni anche i colpi di calore, l'annegamento, il congelamento e quelli causati da sforzi eccessivi: in questi casi la copertura assicurativa potrebbe comunque non essere erogata in quanto è difficile stabilire l'infortunio stesso.

Ad esclusione di questi casi particolari bisogna riconoscere che le assicurazioni sanitarie e infortuni permettono di sostenere spese mediche impreviste e per le quali serve urgentemente liquidità ed in questo momento di crisi potrebbe non essere alla portata di tante famiglie. Per contro bisogna considerare i costi di questa tipologia di polizze in quanto il premio annuo spesso è elevato.